DAL 29 AL 31 GENNAIO
Pirandello in cenere

Uno studio ormai abbandonato ed una donna che aspetta. È uno dei personaggi che affollava lo studio di Luigi Pirandello nella speranza di venire eternata in una novella, in un romanzo o in un testo teatrale. Chiusa nella stanza che ormai non viene più frequentata da nessun vivente, la donna, apprende le strane vicissitudini vissute dal corpo dell’autore dopo la sua morte. Tutto ha inizio il 10 dicembre 1936, giorno della morte, con la scoperta del testamento lasciato da Pirandello. Con l’avvento della guerra, le ceneri del Premio Nobel vengono “dimenticate”. Solo a termine del conflitto mondiale cominceranno il loro viaggio verso la Sicilia ma una volta a bordo magicamente un’avaria impedisce il viaggio. Dopo un estenuante traversata finalmente si giunge a destinazione. Tutto sembrerebbe finito ma incredibili vicissitudini e mille peripezie non fanno che perpetuare questa interminabile avventura per 26 anni.
Un’occasione per raccontare Pirandello e i temi a lui cari: l’apparenza, la morte, la solitudine, il rapporto con il divino e con le maschere. Un’occasione di riflessione sul tempo e sull’essere umano immutabile nella sua essenza.

Pirandello, in punto di morte, chiese che gli venisse consegnato il libro delle partecipazioni alla sua cerimonia funebre, prese la penna e pose la prima firma in cima al primo foglio bianco. Il tema della morte è presente in molti suoi scritti, sempre affrontato con cinico umorismo ad evidenziare le infinite contraddizioni dell’animo umano. Forse neanche la sua mente avrebbe potuto immaginare quel che sarebbe accaduto dopo la sua dipartita Un susseguirsi surreale di fatti al limite del comico e del grottesco. Con questo spettacolo si vuole evidenziare, ancor di più, le contraddizioni e le assurdità che spingono gli esseri umani ad affrontare la vita. E si vuole farlo, con leggerezza, sorvolando sui i principali temi a lui cari cercando di avvicinarsi, con un esperimento di nuova drammaturgia, quanto più possibile al suo linguaggio. Uno degli obiettivi di “Pirandello in cenere” è avvicinare il pubblico che poco conosce Pirandello alle tematiche e al linguaggio pirandelliano, sempre attuale e permettere al pubblico amante e conoscitore del Premio Nobel di ritrovare quel che è noto in una forma contemporanea ed efficace.

PIRANDELLO IN CENERE

Di e con Sara Valerio

Regia Nadia Baldi

ORARI

Venerdì 29 gennaio ore 20:00

Sabato 30 gennaio ore 20:00

Domenica 31 gennaio ore 17:00

BIGLIETTI

Intero 15€

Ridotto 10€

ABBONAMENTI

Questo spettacolo è compreso nell’abbonamento STAGIONALE, PROSA, CARNET

Condividi